Archivio della categoria: FILOSOFIA

Monade: « un numero finito di elementi le cui combinazioni si moltiplicano a miliardo di miliardi. » (Italo Calvino)

MONADE: sostantivo Ogni singola entità metafisica fondamentale, specialmente se autonoma. Nella metafisica di Leibnitz: un semplice elemento indistruttibile non spaziale considerato come l’unità di cui la realtà è costituita. Nella filosofia panteistica di Giordano Bruno: un’unità fondamentale metafisica che è

Monade: « un numero finito di elementi le cui combinazioni si moltiplicano a miliardo di miliardi. » (Italo Calvino)

MONADE: sostantivo Ogni singola entità metafisica fondamentale, specialmente se autonoma. Nella metafisica di Leibnitz: un semplice elemento indistruttibile non spaziale considerato come l’unità di cui la realtà è costituita. Nella filosofia panteistica di Giordano Bruno: un’unità fondamentale metafisica che è

«…la parola è un’ala del silenzio…» (Pablo Neruda)

Perchè comunicare al di la delle parole? Nell’epoca della comunicazione trionfa la pretesa di dare “un senso all’esistenza”. Qualcosa ha un senso solo se è esprimibile in un linguaggio logico-razionale. Credo che questo senso esista solo nella testa di ognuno.

«…la parola è un’ala del silenzio…» (Pablo Neruda)

Perchè comunicare al di la delle parole? Nell’epoca della comunicazione trionfa la pretesa di dare “un senso all’esistenza”. Qualcosa ha un senso solo se è esprimibile in un linguaggio logico-razionale. Credo che questo senso esista solo nella testa di ognuno.

«Quanto più ci innalziamo tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare…» (F. Nietzsche)

Il mondo che io vedo è la realtà? o quello che la mia mente mi mostra è frutto di una selezione condizionata da quello che io ho appreso? La mia mente seleziona fra tutti i segnali quelli che meglio si

«Quanto più ci innalziamo tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare…» (F. Nietzsche)

Il mondo che io vedo è la realtà? o quello che la mia mente mi mostra è frutto di una selezione condizionata da quello che io ho appreso? La mia mente seleziona fra tutti i segnali quelli che meglio si

i 3 corpi: dialogo notturno sui massimi sistemi tra Einstein e Picasso

Il Dialogo sui massimi sistemi (Tolemaico – Sole intorno alla Terra e Copernicano – Terra intorno al Sole) è l’opera più famosa scritta da Galileo e pubblicata nel 1632; invita ad una felice disposizione del ragionamento: non avere una fiducia

i 3 corpi: dialogo notturno sui massimi sistemi tra Einstein e Picasso

Il Dialogo sui massimi sistemi (Tolemaico – Sole intorno alla Terra e Copernicano – Terra intorno al Sole) è l’opera più famosa scritta da Galileo e pubblicata nel 1632; invita ad una felice disposizione del ragionamento: non avere una fiducia

Speciale S.Valentino: «L’opposto del gioco non è ciò che è serio, ma ciò che è reale.» (S. Freud)

Che cos’ è per un giocatore la seduzione più potente del gioco? “La seduzione è un gioco e un destino che conduce ineluttabilmente i protagonisti verso la propria fine, senza che la regola sia infranta – poiché è lei che

Speciale S.Valentino: «L’opposto del gioco non è ciò che è serio, ma ciò che è reale.» (S. Freud)

Che cos’ è per un giocatore la seduzione più potente del gioco? “La seduzione è un gioco e un destino che conduce ineluttabilmente i protagonisti verso la propria fine, senza che la regola sia infranta – poiché è lei che

Gilles Deleuze, nomadismo e desiderio anti-sociale

…L’immanenza della vita accetta solamente concatenazioni di desideri plurali e acentrati, la cui dimensione frattale consenta loro molteplici connessioni senza dar luogo a vincoli che non siano quelli puntuali, che si risolvono cioè nella connessione stessa senza produrre aspettative di

Gilles Deleuze, nomadismo e desiderio anti-sociale

…L’immanenza della vita accetta solamente concatenazioni di desideri plurali e acentrati, la cui dimensione frattale consenta loro molteplici connessioni senza dar luogo a vincoli che non siano quelli puntuali, che si risolvono cioè nella connessione stessa senza produrre aspettative di

Forse questo mondo è l’inferno di un altro pianeta

Molte volte mi sono domandata se è possibile avere una visione disincantata del mondo. Io sono in grado di attribuire un significato adeguato alle mie percezioni? E’ possibile andare al di là dei limiti imposti dalle mie convinzioni psico-socio-culturali?  Questa

Forse questo mondo è l’inferno di un altro pianeta

Molte volte mi sono domandata se è possibile avere una visione disincantata del mondo. Io sono in grado di attribuire un significato adeguato alle mie percezioni? E’ possibile andare al di là dei limiti imposti dalle mie convinzioni psico-socio-culturali?  Questa